Scoprite Lubiana in un modo differente!

Ljubljanica è il fiume che scorre nel centro di Lubiana e accanto al quale due millenni fa i Romani stabilirono la città di Emona, che col passare del tempo è diventata l’odierna Lubiana. Fare una gita sul fiume Ljubljanica è un modo divertente e interessante per conoscere la capitale slovena anche da un altro punto di vista. I battelli offrono quest’esperienza tutto l’anno.

Emonca junij 039Emonca junij 051

La scoperta del pittoresco centro storico di Lubiana con i battelli turistici

La gita comincia sull’approdo Cankarjevo nabrežje. L’itinerario della gita ci porta prima contro corrente sotto più bellissimi ponti (Ponte dei calzolai, Ponte Hradetzky e Ponte di Prule) fino al inizio del Canale Gruber. Qui si gira e si ritorna con la corrente sulla stessa via per proseguire verso il centro storico di Lubiana sotto i Tre ponti e il Ponte dei draghi. Si ha cosi la possibilità di conoscere l’infrastruttura di Lubiana da tutt’altra prospettiva. Dal Ponte dei draghi si ritorna poi fino al punto di partenza.

 

Emonca junij 035Extra:

Picnic, compleanni, teambuilding, matrimoni, anniversari…

Possibilità di affitto di entrambi i battelli da 1 a 5 ore. Anche con cibo e bevande. Tutto secondo accordo.

Per informazioni:
Potete richiedere per informazioni tramite il nostro modulo di contatto.

 

 

Curiosità riguardo il fiume Ljubljanica, l’Emona e il drago di Lubiana

Una parte del fiume Ljubljanica è protetta come monumento nazionale per la importanza archeologica e storica che ha. Il fiume è anche molto particolare perché sul Carso, da dove proviene, sorge e poi scompare più volte. Una volta non lo sapevano, che si trattava del stesso fiume e hanno dato un nome differente a ogni segmento del fiume. Quindi chiamano Ljubljanica anche il fiume dei sette nomi.

Emona era il nome di Lubiana ai tempi del Impero Romano. La città fu stabilità nel anno 14 D.C. e contava fino a seimila abitanti. Era un importante centro amministrativo, economico e religioso.

Il drago verde è il simbolo si Lubiana e si trova anche nello stemma della città. Secondo la legenda erano l’eroe Giasone e i suoi colleghi Argonauti che con una nave scappavano dal Mar nero passando per il Danubio fino al fiume Ljubljanica. Qui l’acqua e finita, loro però volevano proseguire fino al Adriatico. Quindi hanno smontato la nave a pezzi e hanno proseguito a piedi. Nella palude vicino alla sorgente della Ljubljanica viveva un drago e Giasone lo sconfisse. Il drago è poi diventato il simbolo di Lubiana.

Emonca junij 043